€URO   AUSTRIA  DAL 01/01/2002
FRONTE RETRO MONETA

DESCRIZIONE

1 CENT

 

 Il 1° gennaio 2002, sono entrate in circolazione le monete e banconote in euro.

 I dettagli li trovi nella sezione EURO

2 CENT
5 CENT
10 CENT
20 CENT
50 CENT
1 EURO
2 EURO

 

AUSTRIA   Fino al 2001
FRONTE RETRO

MONETA

DESCRIZIONE

2 GROSHEN

 

 Con la fine della prima guerra mondiale (1918) e l'abdicazione di Carlo I, l'Austria si avvia alla costruzione di una forma di governo repubblicano. Tra i problemi che la repubblica si trova ad affrontare è la forte svalutazione della corona a seguito della difficile situazione economica, che porta nel 1923-1925 ad una riforma monetaria, con l'introduzione dello scellino come valuta nazionale a partire dal 1° gennaio 1925; sottomultiplo dello scellino è il groschen, con un valore pari a 1/100 del primo.

 Dalla fine degli anni '20 la repubblica conosce momenti di crisi fino all'annessione dell'Austria al Terzo Reich del 1938, con la cessazione delle emissioni di moneta nazionale. Lo scellino viene reintrodotto il 30 novembre 1945 alla ricostituzione della Repubblica, con un cambio 1:1 con il Reichsmark. Altre riforme monetarie si ebbero nel 1947 e negli anni '50, fino all'aggancio al marco tedesco nel 1980.

 Il 1° gennaio 1999 entrò in vigore l'Euro, il cui tasso di cambio irrevocabile con lo scellino era stato fissato il giorno precedente in 13,7603 scellini per 1 euro. Da quel momento lo scellino rimase in vigore solo come espressione non decimale dell'euro, anche se monete e banconote continuavano ad essere denominate in scellini.

 Il 1° gennaio 2002, con l'entrata in circolazione delle monete e banconote in euro, si aprì una fase di doppia circolazione, durata fino al 28 febbraio 2002.

 

5 GROSHEN

10 GROSHEN

50 GROSHEN
1 SCHILLING
2 SCHILLING
10 SCHILLING